Giugno 24, 2024

Con il presente comunicato intendiamo sottoporre all’Azienda il problema del sottoinquadramento nel settore dei progettisti di rete, dove permangono lavoratori e lavoratrici inquadrati al IV liv. a fronte di una declaratoria del CCNL che prevede come inquadramento minimo il liv. V.

Siamo consapevoli che ai suddetti lavoratori e lavoratrici, grazie anche agli accordi sottoscritti dal Sindacato confederale negli ultimi anni, provenendo da settori con una specializzazione minore, è stata data un’opportunità di crescita professionale, ma tale professionalità una volta raggiunta deve anche essere apprezzata riconoscendo loro il coerente livello inquadramentale.

Per di più che ci riferiamo a poche unità, non sarebbe uno sforzo troppo oneroso per l’Azienda, e darebbe loro un bel segnale di valorizzazione del lavoro compiuto in questi anni per raggiungere la professionalità richiesta dal ruolo.

Auspichiamo contestualmente che il superamento del sotto inquadramento sia realizzato in tutte le linee aziendali, ove ci siano le condizioni di tempo di permanenza, competenze acquisite e mansioni svolte, e continueremo ad esortare l’azienda a rispettare anche formalmente, come da contratto, la professionalità acquisita di tutte e tutti.

Segreteria Slc-CGIL Roma e Lazio

RSU TIM Lazio liste Slc-CGIL