Aprile 13, 2024

In data martedì 17 ottobre 2023 si è tenuto un incontro sindacale territoriale tra TIM, la RSU Lazio, le Segreterie Regionali Lazio Slc-CGIL FISTel-CISL UILCOM-UIL UGL Telecomunicazioni.

In apertura di incontro si è presentato il nuovo Responsabile Relazioni industriali Centro, che a sua volta ha presentato alla delegazione sindacale una nuova collaboratrice.

Slc-CGIL ha augurato loro buon lavoro. Ed ha colto l’occasione per invitare l’Azienda a riprendere gli incontri in presenza, e comunque a convocare gli incontri con una certa regolarità (si può ben ricorrere alle informative per le vie brevi per esigenze di celerità, ma non possono certo essere sostitutive dei consueti tavoli).

Approfondimenti in ambito Standard Segment

Relativamente al percorso di riconversione professionale da Standard ad Office, la Delegazione sindacale ha fatto notare che almeno 1 modulo dei 3 coinvolti è stato recentemente già riconvertito dall’assistenza commerciale a quella tecnica ex Home – forse non era difficile prevenire il sopraggiunto fabbisogno professionale in ambito Office, ed evitare così la doppia riconversione/riqualificazione…

In tema di formazione professionale più in generale, la Delegazione sindacale ha chiesto di prevedere delle giornate in più per i pt (che evidentemente fruiscono dello stesso numero di giornate dei ft, ma per un numero di ore giornaliere inferiore).

La delegazione sindacale ha inoltre chiesto che gli addetti di più recente formazione al servizio di ATPay ed all’assistenza ai tof, possano dedicarvisi se non in esclusiva almeno per lassi di tempo apprezzabili per affinare con l’esercizio le competenze e conoscenze professionali apprese.

Infine, abbiamo denunciato le continue pressioni sull’attività della videoassistenza e dell’ATPay: siamo ben consapevoli che trattasi di servizi aggiuntivi per una migliore soddisfazione della clientela, però si ha l’impressione che l’attenzione della Linea sia tutta rivolta a questo e non alla più genuina missione industriale del settore – che rischia di intorbidire le acque con pratiche opache pur di raggiungere i risultati così tanto richiesti. Trattasi invero di perversioni diffuse in azienda, in tutte le attività soggette ad incentivazione.

L’Azienda ha replicato che verificherà la possibilità di attenzionare la formazione dei pt e di comandare al servizio ATPay ed assistenza al tof per il giusto tempo; monitorerà il fenomeno delle pressioni, anche se tende ad escludere che trattasi di fenomeno patologico bensì fisiologico – lo dimostrerebbe anche un’alta soddisfazione percepita da parte della clientela.

Internalizzazione Presidio Centralino

La Delegazione sindacale ha espresso perplessità relativamente alla decisione di far convergere su ASA l’attività di Centralino (nei giorni ed orari eccedenti il turno base). Pur apprezzando il processo di reinternalizzazione delle attività, teme possa snaturare l’identità di un settore che pure ha la sua solidità industriale (lo dimostra, tra l’altro, il fatto che TIM vi ha inserito neoassunti ai sensi del vigente contratto di espansione).

Lo stesso dicasi per il settore CSEN.

Introduzione barra TED in ambito OM territoriale

È stata introdotta la barra TED nella OM Consumer Small & Medium limitatamente ai gruppi Gestione OLO, Litigation e Provisioning Evoluto, lasciando esclusi i lavoratori e lavoratrici che svolgono attività di Operation ossia di Monitoring e supporto alle aree operative.

L’Azienda ci ha informato che tale progetto, messo in atto a livello nazionale, è finalizzato all’ottimizzazione dei costi e ad allineare il settore OM alla compliance aziendale sull’utilizzo di uno sistema globale per le chiamate in uscita verso i clienti i quali vedrebbero un preciso mittente (119, 187, 191) anziché la chiamata proveniente da numero privato.

La barra TED, in via sperimentale, si sta introducendo su tutti i gruppi a partire da Gestione OLO. A seguire il gruppo di Provisioning Evoluto e Litigation.

L’Azienda ha affermato che se in un primo momento il fine ultimo è l’utilizzo per le chiamate verso i clienti, a tendere ne verrà implementato l’impiego, ad esempio rendere rintracciabile la chiamata: l’operatore/operatrice dopo aver effettuato la chiamata in uscita, e soprattutto in caso di mancata risposta, genererà la tripletta in crma/crmb cosicché se il cliente dovesse ricontattare il call center l’addetto potrà fornire le informazioni necessarie e/o aprire un’esigenza che verrebbe poi veicolata verso il gruppo di OM specifico.

La Litigation, che vede come attività core la gestione delle conciliazioni Corecom e Paritetiche, rapporti con il Regolatorio e Attività giudiziaria, in prima battuta utilizzerà la barra TED per le chiamate verso il cliente (laddove necessarie) ma a tendere verrà impiegata per il dispacciamento delle esigenze che attualmente avviene tramite operatività manuali e inefficienti. I volumi di queste esigenze, attualmente marginali, potrebbero aumentare nel prossimo futuro.

Per il segmento Consumer della Litigation, che sta vedendo numeri in calo, la barra TED verrà utilizzata per internalizzare attività come già è stato fatto nell’ultimo anno con le lavorazioni di Fermo Ced.

La delegazione sindacale ha espresso perplessità sulla ripetuta questione dei contatti verso il cliente che con la barra TED l’Azienda vuol tracciare (peraltro già tracciati in altro modo) considerando che la Litigation, ad esempio, proprio per la peculiarità dell’attività svolta, genera pochissime chiamate al cliente (Avvocato/Delegato) e soprattutto sul tema tracciamento della chiamata e dispacciamento dell’esigenza tramite TED, rimane il forte dubbio sulla macchinosità del processo che si dovrebbe incastrare con sistemi che già attualmente, anche tramite automi, tracciano sul crm, dispacciano e gestiscono dati e analisi (vedi Mirart, Mirart AC, Gescon).

La Delegazione richiede un aggiornamento successivo sul tema quando l’applicazione sarà completamente operativa.

Aggiornamenti servizio navette

Di seguito il dettaglio delle corse sospese dal 2 ottobre 2023 in quanto mai o scarsamente utilizzate (A andata, R ritorno):

Varie ed eventuali

La Delegazione sindacale ha chiesto di valutare tutte le possibilità di ampliamento del parcheggio nei pressi della sede di Estensi; e l’istallazione di colonnine per la ricarica delle auto elettriche in tutte le sedi.

Segreteria SLC-CGIL di Roma e Lazio

RSU TIM Unità Produttive Lista SLC-CGIL