Luglio 24, 2024

“Siamo lieti di annunciare un’altra serie di risultati in forte crescita. Il risultato operativo di Gruppo è aumentato dell’11% a 1,6 miliardi di euro e ha segnato un nuovo record nella prima metà dell’anno, a riprova del nostro continuo successo e della solidità della performance in tutti i nostri settori di business.” Questo è quanto afferma l’Amministratore Delegato di Poste Italiane.

ESISTE ANCHE UN’ALTRA DURA VERITA’: I LAVORATORI DEGLI APPALTI DEL GRUPPO POSTE ITALIANE VANNO IN CASSA INTEGRAZIONE.

Nel mese di Luglio l’azienda Piramide, operante su Roma e Pomezia, ha dichiarato alle OO.SS. di procedere a 14 Licenziamenti a causa di un calo delle attività della commessa Postevita Postel. Slc Cgil, Filt Cgil, Uilcom, alfine di scongiurare i Licenziamenti il 21 Agosto, hanno sottoscritto un Accordo di Solidarietà.

Le OO.SS. denunciano il silenzio assordante del Gruppo Poste Italiane che si preoccupa solo di rassicurare i suoi azionisti e non si preoccupa di come alcune iniziative imprenditoriali possano avere ricadute negative sui Lavoratori degli Appalti.

Richiediamo massima attenzione da parte del Gruppo Poste Italiane; non possiamo scaricare sui Lavoratori degli appalti le inefficienze, le contrazioni di attività e il lavoro a bassa qualifica. Non esistono Lavoratori di serie A e Lavoratori di serie B. Le OO.SS ribadiscono, con tutta la loro forza, che i Lavoratori sono tutti uguali e continueranno a tutelarne i diritti. 

LE SEGRETERIE REGIONALI

quadrato rosso con la scritta slc cgil roma e lazio

STEFANO CARDINALI

STEFANO D’ANDREA

STEFANO CORRENTE