Luglio 23, 2024

Le lavoratrici e i lavoratori dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, le OO.SS. e le rappresentanze sindacali interne si uniscono nella solidarietà ai Colleghi delle Fondazioni Lirico-Sinfoniche sull’annosa questione del rinnovo del contratto.

Sosteniamo con forza la necessità di una riaffermazione della cultura musicale come fattore identitario di questo Paese, oltre che potenziale volano di competitività su scala internazionale.

Riteniamo, inoltre, che, in aperta contrarietà alle politiche fortemente penalizzanti messe in atto negli ultimi decenni, debbano ritrovare adeguata valorizzazione le altissime professionalità del settore, capitale umano insostituibile nella promozione culturale italiana.

Pertanto, il rinnovo del contratto nazionale, bloccato ormai al 2006, deve rappresentare un primo passo per il rilancio dei Teatri e delle Istituzioni musicali italiane, detentori di un patrimonio unico al mondo.

Le Segreterie Regionali

SLC CGIL Roma e Lazio

FISTEL CISL Lazio

UILCOM UIL Roma e Lazio

FIALS CISAL Lazio

e le Rappresentanze Sindacali Interne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *