Luglio 23, 2024

A seguito dell’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori dell’Accademia di S. Cecilia, che ha votato a larghissima maggioranza la mozione di sfiducia verso l’operato di Presidenza e Direzione, proclamiamo lo stato di agitazione anche sui seguenti temi, discussi in assemblea e condivisi con le rappresentanze interne:

  • Annullamento del contratto di 1 anno del Maestro Collaboratore
  • Riduzione progressiva e significativa del pubblico ai concerti sinfonici e da camera
  • Ridimensionamento e scomparsa di una stagione estiva dell’Accademia a Roma
  • Promozione non efficace dell’avvio della stagione concertistica ed esigenze di rinnovo della comunicazione.

Restiamo disponibili ad un confronto nel merito, unitamente ai delegati interni, sugli argomenti sopra elencati, che in piu’ occasioni vi sono stati rappresentati e che – a nostro giudizio – non trovano ancora una soluzione piena ed accettabile. Le preoccupazioni rispetto a questi temi, tra loro interconnessi, rappresentano bene il clima grave e pesante tra le lavoratrici e i lavoratori, che hanno a cuore il futuro della Fondazione e mirano legittimamente a tutelare le proprie prospettive professionali.

Sollecitiamo, inoltre, la prosecuzione del confronto sul rinnovo del contratto.

Le Segreterie Regionali

SLC CGIL Roma e Lazio

FISTEL CISL Lazio

UILCOM UIL Roma e Lazio

FIALS CISAL Lazio